L'Atlante della Sardegna elaborato dall'Università di Cagliari e dal Naturalista Gian Marco Marrosu

Nasce il primo Atlante dei Profumi della Sardegna grazie alla collaborazione del Dott. Gian Marco Marrosu con l’Università di Cagliari!

Nasce il primo Atlante dei Profumi della Sardegna grazie alla collaborazione come Consulente scientifico del Dott. Gian Marco Marrosu con l’Università di Cagliari! E’ finalmente stato concluso il lavoro iniziato nel 2017 dall’Università di Cagliari. La grande sfida è stata quella di elaborare un metodo per cartografare gli odori di un’area geografica grande come l’Isola della Sardegna. Un progetto nuovo, mai realizzato! Per comprendere quanto fosse elevata la difficoltà, provate ad immaginare quanto è difficile e soggettivo percepire un odore e quanto può essere difficile definirlo e indicare l’area in cui è presente su una superficie di oltre 24000 chilometri quadrati.

L’individuazione delle aree olfattivamente più importanti è nata grazie a un lungo lavoro durato un anno, durante il quale il Dott. Gian Marco Marrosu ha inventato ed applicato il nuovo metodo che, attraverso l’utilizzo di Panel e GIS, ha permesso di elaborare la Carta Olfattiva della Sardegna. Nella carta sono state inserite, forse per la prima volta nell’innovativo campo di studio del turismo esperienziale e della cartografia, anche informazioni storiche culturali della Sardegna, ottenute mediante una attenta ricerca storica delle citazioni sugli odori presenti in bibliografia.

Nell’Atlante sono state individuate 31 aree dell’Isola che presentano delle peculiarità olfattive e che meritano un viaggio. Il profumo della Sardegna è unico e tutti i viaggiatori abituali della Sardegna sanno che è il primo ad accoglierti una volta sbarcati o appena si muovono i primi passi sulla scaletta dell’aereo.

Tante le principali sorgenti di odore che contribuiscono a creare il “profumo di Sardegna” ma su tutte regnano specie botaniche spontanee e identificative come l’elicriso, la ginestra spinosa e il timo.

Il turismo esperienziale è sempre più legato a tutti i sensi e grazie all’Atlante creato in collaborazione con il Dott. Gian Marco Marrosu sarà possibile in futuro implementare le esperienze museali o stimolare i turisti a visitare l’Isola con il naso fuori dal finestrino, divertendosi non solo a vedere ma anche “ a sentire” da una località all’altra!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: